Whatsapp: 320 3151998 | Tel. 06 9130654 E-mail: info@mtbici.it Spedizione sempre gratuita in Italia!

Guida all'Acquisto

 
Materiali a confronto

 

PRO

CONTRO

TIPOLOGIA DI UTILIZZO

ACCIAIO

  1. E’ un materiale molto resistente dal prezzo competitivo e nel tempo mantiene inalterate le sue caratteristiche
  2. Buona elasticità che gli permette di assorbire bene le vibrazioni pur mantenendo una buona rigidità

  3. Se saldato con congiunzioni il telaio risulta più pesante ma può essere più facilmente lavorato su misura

  1. Mediamente più pesante degli altri materiali

  2. Soffre di fenomeni ossidativi e si arrugginisce facilmente se non è trattato con cura

E’ il tipo di materiale più apprezzato da chi ama fare cicloturismo, per chi si avventura su strade sterrate con una bici anche priva di ammortizzatore o per chi cerca un prodotto più economico

ACCIAIO CRMO

  1. Questo materiale rende il telaio più resistente e inossidabile
  2. Più leggero dell’acciaio classico e più flessibile rispetto all’alluminio
  1.  Mediamente più pesante rispetto all’alluminio e al carbonio
I telai realizzati con questo materiale sono compatibili sia sull’asfalto che su sentieri sconnessi

ALLUMINIO

  1. Estrema leggerezza, ma richiede diametri abbondanti per compensare la scarsa resistenza meccanica e questo gli dà anche una notevole rigidità. Per corse brevi e nervose può essere imbattibile

  2. E' molto malleabile e può essere modellato con relativa facilità

  3. Non teme la ruggine

  1. Notevole rigidità che può portare ad un eccesso di vibrazioni. Per risolvere questo problema l'alluminio viene utilizzato insieme a sezioni in fibra di carbonio

  2. Non ha capacità elastiche e tende ad accumulare fatica perdendo qualità meccaniche. Un telaio il lega ultraleggero può perdere le sue caratteristiche dopo un paio di stagioni di utilizzo di alto livello

  3. Richiede un processo termico di invecchiamento artificiale per sfruttarne al meglio le qualità meccaniche

E’ ottimo per chi vuole una bici non eccessivamente costosa ma affidabile

CARBONIO

  1. Massima leggerezza

  2. Massima comodità: il carbonio è in grado di assorbire le vibrazioni e distribuirle su tutta la struttura

  3. Possibilità di ottimizzare le qualità meccaniche della struttura a seconda delle necessità scegliendo fibre differenti e ottimizzandone la sovrapposizione

  1. Prezzi molto elevati

  2. Molto più facile da distruggere rispetto a quelli in acciaio o alluminio e si possono facilmente rompere anche a seguito di forti urti o profonde azioni abrasive

  3. Quando si rompono si devono gettare via in quanto non si riparano

Questo tipo di telaio viene scelto per chi cerca una bici professionale top di gamma


In sintesi, quali scegliere?
Non esiste una risposta giusta e una sbagliata, ma tutto dipende dall’utilizzo che se ne deve fare. Per scoprire quale prodotto è più adatto a te, contattaci ai numeri 069130654 o 3203151998 e sapremo guidarti nella scelta giusta
 
Misura del telaio giusta per te
Le altezze dei telai si differenziano in base alla tipologia di bici:

  1. Bici da strada: espressi in cm
  2. MTB e Ibride: espressi in pollici

Per trovare la misura giusta si deve fare un piccolissimo calcolo:

MTB e IBRIDA: H dal cavallo alla caviglia*0,59
BICI STRADA H dal cavallo alla caviglia*0,65

BICI BAMBINO

ETA'

ALTEZZA

MISURA BICI

Fino a 3 anni

Fino a 95 cm

12’’

3-4 anni

95-105 cm

14’’

4-6 anni

105-115 cm

16’’

6-8 anni

115-130 cm

20’’

8-11 anni

130-155 cm

24’’

11-16 anni

Maggiore 155 cm

26’’

 

BICI ADULTI

ALTEZZA

MISURA

CAVALLO

TAGLIA

TELAIO

TELAIO
CITY BIKE, TREKKING, TOURING, IBRIDE

TELAIO
MTB
(in cm)

TELAIO
MTB
(in pollici)

TELAIO
BICI 
DA CORSA

152 a 160 cm

68 a 73 cm

S

48 cm

38 cm

14''

49 cm

161 a 162 cm

74 cm

48 cm

38 cm

14''

49 cm

163 a 164 cm

75 cm

50 cm

41 cm

16''

51 cm

165 a 166 cm

76 cm

52 cm

41 cm

16''

51 cm

167 a 168 cm

77 cm

52 cm

41 cm

16''

51 cm

169 a 170 cm

79 cm

M

53 cm

44 cm

18''

54 cm

171 a 174 cm

81 cm

53 cm

44 cm

18''

54 cm

175 a 178 cm

82 cm

54 cm

46 cm

18.5''

54 cm

179 a 180 cm

84 cm

L

54 cm

50 cm

20''

56 cm

181 a 182 cm

86 cm

56 cm

50 cm

20''

56 cm

183 a 186 cm

88 cm

56 cm

52 cm

20''

59 cm

187 a 188 cm

90 cm

L/XL

58 cm

52 cm

21''

61 cm

189 a 196 cm

91 cm

XL

60 cm

55 cm

22''

61 cm

197 in poi

94 cm

XXL

62 cm

55 cm

23''

64 cm

 
Com’è fatta una bicicletta?
 
Scelta della bici in base al percorso
La scelta del tipo di bicicletta da acquistare è molto condizionata dal tipo di percorso che si vuole affrontare.

FUORI STRADA E STERRATO
Per i percorsi molto sconnessi è consigliata la categoria “Mountain Bike” in quanto ha una struttura più massiccia rispetto ad una city bike e per tale motivo risulta più consona per pedalare su strade tortuose come la montagna.

Le MTB possono essere classificate in:

      1. Rigide: prive di sospensioni e maggiormente indicate a chi non ha esigenze di fare cross o non vuole addentrarsi su percorsi molto dissestati. Pensate per chi non vuole spingersi su percorsi estremi, ma preferisce semplicemente divertirsi su strade sterrate meno impegnative. Indicate anche per le strade di campagna con molte buche e avvallamenti
      2. Front Suspension: chiamate anche Suspended o Hardtail, sono caratterizzate dalla forcella anteriore ammortizzata che garantisce un’escursione di circa 80-100 mm. Sono più leggere delle bi-ammortizzate e si guidano più facilmente
      3. Full Suspension (Biammortizzate o Softail): hanno sia la forcella che il telaio ammortizzato e sono strutturate per offrire un totale assorbimento degli urti e sono ideali in tracciati più duri e dissestati



SABBIA-NEVE-FANGO
Per il massimo del divertimento su questo tipo di percorsi sono state progettate le Fat Bike. Nate come evoluzione delle Mtb sono biciclette che hanno come caratteristica principale il fatto di avere la "ruota grassa" e la bassa pressione dei pneumatici. La sezione maggiorata consente alla bici di avere un’aderenza assoluta, mentre la pressione (che può variare da uno 0,5 a 1,0 bar) permette di “galleggiare” su superfici morbide come neve, fango, sabbia o strade particolarmente sconnesse, come i greti dei fiumi, boschi o le traversine dei binari. Anche se idea comune è di credere che questo tipo di bici sia pesante da gestire, il peso di una fatbikes è molto simile a quello di una mtb e il telaio può essere sia in acciaio che in alluminio.


CITTA’
Per affrontare in modo più semplice il caos e il traffico della città, la soluzione ideale è la bicicletta. Chi deve pedalare su strade urbane, la categoria di bici consigliata è rappresentata dalle “Trekking o Touring e Sport o Olanda”.
Queste bici sono anche pensate per chi ama fare cicloturismo ed affrontare, quindi, viaggi in cui si passa dal pedalare su comode strade asfaltate a sentieri accidentati.





STRADA E MISTI
Sui percorsi urbani è indicata anche la bicicletta Ibrida, un particolare tipo di bici nata dal compromesso fra la bici da corsa e la mountain bike. La Ibrida possiede alcune caratteristiche che derivano dalla Mtb e altre peculiarità dalla bici da corsa. La posizione di guida è più confortevole e rilassata, le ruote hanno un diametro più largo rispetto agli altri due modelli, offrendo una maggiore stabilità e durata nel tempo, il telaio è in grado di assorbire meglio il peso garantendo comodità e assorbimento delle sollecitazioni, tanto in città quanto su strade sterrate, i cerchioni invece sono più leggeri per offrire un’andatura più veloce e la componentistica è più leggera con rapporti da velocità. La bicicletta ibrida è ideale per i percorso misti, sia urbani che extraurbani e rappresenta la soluzione per chi cerca una bici versatile per tutte le occasioni.


CORSA
La bicicletta da corsa è nata per le competizioni e gare agonistiche. Per offrire velocità più elevate è progettata con materiali estremamente leggeri ed ha una struttura aerodinamica.








 
Biciclette Elettriche
Le diverse tipologie di e-bike si differenziano fra loro in particolar modo per la tipologia e collocazione del motore, il quale può essere montato:

  • Sul mozzo anteriore (Front Hub Motor)
  • Sul mozzo posteriore (Rear Hub Motor)
  • Centrale sul telaio (Central Motor)

Front Hub Motor: Motore integrato sul mozzo della ruota anteriore

VANTAGGI

SVANTAGGI

  1. Facile istallazione
  2. Costi contenuti
  3. Efficienza elevata, poiché sfruttando il freno motore all’interno del mozzo, si ottiene una rigenerazione dell’energia
  1. Difficoltosa manovrabilità della bici sia come direzionalità dello sterzo che in termini di frenata su terreni bagnati
  2. Sensazione falsa della pedalata essendo slegata dal mozzo centrale
  3. Velocità costante

 

Rear Hub Motor: Motore integrato sul mozzo della ruota posteriore

VANTAGGI

SVANTAGGI

  1. Facile istallazione
  2. Costi contenuti
  3. Efficienza elevata, poiché sfruttando il freno motore all’interno del mozzo,
    si ottiene una rigenerazione dell’energia
  4. Metodo più utilizzato per la trasformazione da bici tradizionale ad e-bike
  1. Scarsa flessibilità nei rapporti                                                                            
  2. Scarsa manovrabilità

 

Central Hub Motor: Motore integrato sul mozzo centrale

 

VANTAGGI

SVANTAGGI

  1. Estetica più accattivante
  2. Grande manovrabilità e ottima trazione in salita con l’aiuto del sensore di coppia
  3. Pedalata naturale
  4. Perfetta integrazione fra motore e trasmissione
  5. Lunga Autonomia
  1. Costo più elevato
  2. Difficoltà nella trasformazione di una bici tradizionale                                                



  

 
Differenze fra i vari motori

I motori delle biciclette elettriche si distinguono in due tipi:

  1. Brushed: Detto anche “con spazzole” è il classico motore elettrico a corrente alternata. La tecnologia di questo tipo di motore è piuttosto superata in quanto rende il motore più pesante, ingombrante e meno efficiente.
  2. Brushless: Definito “senza spazzole" è un motore elettrico a corrente continua con il rotore a magneti permanenti e lo statore a campo magnetico rotante. A differenza di un motore “a spazzole” non necessita di contatti elettrici striscianti (spazzole) sull'albero del rotore per funzionare. La commutazione della corrente circolante negli avvolgimenti dello statore e quindi la variazione dell'orientamento del campo magnetico da essi generato, avviene elettronicamente. Tutto questo rende il motore più silenzioso, leggero e riduce notevolmente la necessità di manutenzione periodica. I motori Brushless sono armai ampiamente diffusi su tutte le tipologie di bici elettriche di buona qualità e si differenziano fra loro a seconda della marca e prestazioni:
    • Aikema: Dal 1986 l’azienda Aikema produce motori elettrici per e-bike che seguono rigorosamente le indicazioni dettate dai sistemi di gestione di qualità qualità ISO9001-2000. I motori Aikema sono piccoli, leggeri, silenziosi e molto potenti.
    • Ansmann: Azienda tedesca leader a livello mondiale nello sviluppo di alimentatori energetici si è posizionata con ottimi risultati anche nel mercato dei motori per pedelec. Le ottime prestazioni di questi motori consentono all’azienda di offrire una garanzia su questi modelli fino a 3 anni e 4 anni sulle batteria.
    • Bafang: Motore di grande qualità e prestazioni con costi più contenuti. Il Bafang risulta compatto, con un design pulito e completamente chiuso e viene montato su biciclette di fascia media.
    • Bosh Performance Line: La Drive Unit Performance è dotata di sensori di coppia, di frequenza di pedalata e di velocità. Le 1000 misurazioni al secondo consentono un’interazione perfetta di tutte le componenti, per la massima efficienza energetica e una pedalata naturale. Durante il cambio marcia, il motore Bosh adegua automaticamente la coppia erogata e questo consente di attenuare il carico sui componenti, rendendo la guida sportiva estremamente confortevole e la cambiata sempre dolce. Leggero, silenzioso e robusto il  Bosh Performance ha un volume ridotto e la compatta disposizione della trasmissione consente l’ottimale integrazione della Drive Unit Performance nel telaio, garantendo una maggiore luce da terra. La rapida elaborazione dei segnali dei sensori e la precisione dei comandi del motore consentono di ottimizzare la Drive Unit Performance riducendo rumori e vibrazioni.
    • Bosh Performance Line CX: Il motore Bosh Performance CX è l’unità di propulsione ideale su strade sterrate ed è pensato per gli amanti della guida sportiva. La maggiore potenza abbinata a una risposta più sensibile crea una sensazione di pedalata del tutto nuova sul tracciato e l’incredibile spinta offre una dinamicità mai provata. Grazie ad una coppia fino a 75 Nm, il Performance CX è la trazione più potente che entusiasma tutti coloro che hanno la passione per il trail e per gli ebiker ambiziosi ed esigenti. Il valore maggiore della coppia fornita, garantisce un’assistenza continua pronta a intervenire anche nelle situazioni più difficili, come ad esempio le partenze in salita. Una potenza maggiore implica maggiore calore, che però viene raffreddato attraverso delle alette inserite sia internamente che esternamente.
    • Bosh Active Line: E’ il motore ideale per chi vuole raggiungere la propria destinazione in modo più veloce e in totale relax. Scorrevole e versatile il motore Active Line, è disegnato su misura dei moderni guidatori di e-bike. Efficienza, ergonomia, design e alta tecnologia sono realizzate senza soluzione di continuità, per interagire perfettamente l’una con l’altra. Il peso ridotto e il baricentro più basso aumentano maneggevolezza e sicurezza. Senza fastidiosi rumori di sottofondo si può scoprire il puro piacere di guida, supportato armonicamente fino a 25 km/h.
    • Brose: E’ un’azienda che proviene dal mondo dell’automobile e tutti i suoi motori sono prodotti in Germania. Caratteristiche principali di questo sistema sono le misure compatte da 205x115x130 mm con un peso di 3,4 kg ed è dotato di tre livelli di assistenza al motore selezionabili dal display con pulsantiera sul manubrio.
    • Dapu: I motori Dapu sono utilizzati da molti brand leader nel settore delle e-bike in quanto particolarmente noti per la produzione di una coppia elevata con eccezionale affidabilità ed efficienza a bassa velocità. Gli ingranaggi utilizzati nei motori Dapu usano un composito sviluppato per l'industria aerospaziale, che è fino a 5 volte più forte e questo permette di raggiungere una coppia massima superiore. Inoltre, la super efficienza di questi motori genera meno calore sotto carico e ciò consente un’erogazione di coppia per lunghi periodi e una potenza più veloce con minimo sforzo.
    • Impulse 2.0: Il motore Impulse è un motore centrale estremamente silenzioso e che offre una sensazione di guida molto naturale. Anche se con una bassa notorietà in Italia, i motori Impulse a differenzia degli altri motori, sono stati sviluppati internamente da un’azienda produttrice di bici elettriche e garantiscono prestazioni alla stregua di motori molto più noti.
    • Shimano Steps: (Shimano Total Electric Power Integrated) è un sistema integrato costruito su una centralina montata sul telaio intorno al movimento centrale. I componenti elettronici integrati nella centralina rendono il sistema leggero, affidabile e resistente agli agenti atmosferici. Dotato di un sistema intelligente di gestione dell’alimentazione e di un gruppo batteria agli ioni di litio ad elevata capacità e a lunghissima durata, il sistema Shimano STEPS è leggero e consente di percorrere senza alcuno sforzo distanze mai immaginate prima. Una delle ultimissime novità in casa Shimano ha reso disponibile un aggiornamento software che permette ai possessori di bici elettriche Shimano STEPS con cambio Di2 di utilizzare il cambio in modalità automatica.
    • Sunstar: Estremamente leggero, silenzioso, dinamico e potente, il motore Sunstar è il prodotto di punta dell’azienda Giapponese. La flessibilità di questo motore consente di essere montato su svariate tipologie di biciclette, realizzando in questo modo bici elettriche con ottimo rapporto qualità/prezzo.
    • SY Motors: Leggeri, silenziosi ed efficienti i motori SY sono progettati per le biciclette elettriche ad utilizzo urbano. Rappresentano uno dei migliori compromessi tra qualità e prezzo e garantiscono lunga efficienza e prestazioni per migliaia di kilometri.
    • TranzX: E’ uno dei principali produttori di motori per e-bike. I due prodotti di punta sono: il Centrale M16 e l’Anteriore F15. M16 è ideato per una guida più stabile e regolare ed è supportato da un sensore RPM integrato e da un controller ed è dotato di 20 Nm di coppia nominale fino ad un massimo di 50 Nm, mentre la sua configurazione lo rende adattabile facilmente a vari disegni di telaio. F15, con un diametro di soli 125 mm, possiede eccellenti caratteristiche di integrazione a un prezzo molto conveniente. Il motore da 250 Watt produce un basso livello di vibrazione e rumorosità (59 dB) per le sue dimensioni, con un peso di soli 2,9 kg e coppia potente (9.6 Nm coppia nominale, fino a un massimo di 45 Nm).
    • Zehus: E’ un motore ibrido rivoluzionario ed “intelligente, che si ricarica solo con l'energia della pedalata, proprio come i motori ibridi delle macchine e restituisce in salita l'energia accumulata in discesa e durante la frenata.
    • OLIeds: E’ l’innovativo motore centrale tutto Made in Italy. Nato da un’azienda Modenese con oltre 30 anni di esperienza nel campo dei motori elettrici, il motore Olieds è caratterizzato da una tensione di 36V, potenza nominale 250Watt, potenza massima o di picco oltre 600Watt, cadenza massima 105 rpm, peso di 3,9Kg, coppia di 80Nm (Newton metro). La grande coppia e l’estrema fluidità del sistema, unita ad una silenziosità di esercizio eccezionale, fanno dei motori Olieds un sistema top di gamma.
      • PROGETTATO CON SENSORE DI SFORZO ANZICHE’ DI PEDALATA: Questo significa che più forza si mette nel premere il pedale e più il motore capisce che deve dare potenza e supporto al ciclista e di conseguenza si ha un notevole miglioramento delle prestazioni.
      • MASSIMA FLUIDITÀ DI PEDALATA: Grazie ad un supporto continuo ed equilibrato, la pedalata è estremamente piacevole, l’accelerazione è costantemente bilanciata e se ne beneficia in termini di fluidità e sicurezza di guida.
      • INTEGRAZIONE PERFETTA: Sono stati integrati due sistemi, l’innovativo Torque con una tecnologia che assicura un supporto di massima potenza con il minimo sforzo da parte del ciclista. Questo ha consentito di garantire in un solo motore due concetti di e-bike: le city per gli spostamenti su terreni pianeggianti e le mtb per livelli di avventura più elevati, e quindi, bisognose di potenza.
      • ASSISTENZA DEDICATA: Nel momento in cui si manifesta un problema, l’azienda è pronta in tempi estremamente rapidi ad offrire un’assistenza veloce e dedicata.
      • GARANZIA DI 3 ANNI: A differenza di altri motori ha una garanzia di 3 anni
      • SILENZIOSO E FLUIDO: I motori Olieds sono molto silenziosi e il cambio di potenza è estremamente fluido. A differenza di altri Olied è strutturato con meno ingranaggi, così quando si pedala a motore spento, la bici risulta più libera e meno pesante da muovere. Inoltre, a livello 5 basta una spinta della gamba molto bassa (di soli 70W) mentre per altri motori ne occorrono circa 280W.
    • Polini: Progettato interamente in Italia, il motore Polini offre delle prestazioni al massimo dei livelli. Leggerezza, potenza e coppia sono inoltre ottimizzabili con software specifici per regolare spunti e consumi della batteria.
 
Differenze fra i vari computer display

Tutte le e-bike di ultima generazione hanno installato un computer display in gradoo di fornire al ciclista una serie di importanti informazioni. Questi si distinguono in:

Display Intuvia: La centralina di controllo Intuvia consente di guidare l’e-bike in modo facile e intuitivo e il display, perfettamente leggibile anche sotto la luce del sole fornisce indicazioni sulla velocità, livello di assistenza, stato di carica della batteria e autonomia. Anche nella modalità off-board, quando non è collegato alla bicicletta, si potranno visualizzare tutti i dati principali relativi al percorso. Grazie alla porta micro USB integrata si potranno ricaricare tranquillamente i dispositivi mobili anche durante il viaggio.

Display Purion:  Purion è il ciclocomputer realizzato con linee essenziali, che consente durante la marcia, di richiamare tutte le informazioni importanti in modo pratico. Mentre le mani restano sempre sul manubrio,  basta un semplice clic del pollice, per avere subito tutte le informazioni di guida. Retroilluminato è dotato di cinque diverse modalità di guida che offrono il giusto supporto personalizzato in ogni situazione.

Nyon: Il dispositivo Nyon della Bosch è un computer di bordo multifunzione di ultima generazione che comprende un sistema di navigazione, interfacciabilità con lo smartphone e funzioni fitness.Le funzioni principali di un dispositivo Nyon sono:

  1. Funzione Ride: Tutto in un’unica schermata. Chiara visualizzazione, ben leggibile anche con forte sole: lo schermo a colori transflettivo da 4,3 pollici  mostra tutte le informazioni necessarie come velocità e distanza, assistenza al motore, stato di carica della batteria, frequenza di pedalata, ora e quota esatta.
  2. Navigation: Secondo le impostazioni prestabilite dal ciclista, Nyon indicherà il percorso più veloce o quello più emozionante. Grazie al nuovo profilo “eMTB Route” realizzato per gli amanti della mountain-bike è possibile creare dei percorsi personalizzati, impostando la lunghezza e difficoltà e il ciclocomputer guiderà addirittura esclusivamente su strade sterrate e le mappe sono scaricabili gratuitamente.
  3. Funzione finess e allenamento: Nyon rende l’e-bike un vero personal trainer supportando in ogni situazione gli obiettivi prefissati e mostrando un riepilogo della performance in tempo reale.
  4. Funzione smartphone: Per rimanere sempre aggiornati sulle notifiche del proprio cellulare, senza dover prendere il telefonino dalla tasca o dallo zaino, un pop-up bluethooth informa se sono arrivati nuovi SMS sul vostro smartphone.
  5. Controllo Risparmio: Sulla “Dashboard” del Bosch Nyon è possibile visualizzare quanto si è risparmiato in tutto l’anno in termini di costi di benzina, di emissioni di Co2 e di impatto ambientale. Registrando sul monitor questi dati calcola anche una stima di quanti alberi si sono salvati evitando di prendere la macchina. 

Shimano STEPS: E’ dotato di un display dal design compatto di dimensioni ridotte per non essere invasivo nella struttura del manubrio ed è retroilluminato per essere sempre ben visibile in tutte le condizioni di illuminazione. Tutte le operazioni possono essere eseguite tramite un comando remoto posto. Per offrire una maggiore sicurezza in prossimità della manopola sinistra è posto un comando remoto che consente di eseguire tutte le operazioni senza staccare le mani dal manubrio.

 
Iva agevolata disabili
La legge 104/92, è il riferimento legislativo che tutela l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone con disabilità. Se si possiede una certificazione che attesta tale situazione fisica, si può beneficiare di agevolazioni fiscali relative ad acquisti su particolari tipologie di biciclette iscritte nel Registro dei presidi Medici. Per conoscere quali modelli sono inseriti in tale elenco contattaci ai numeri 069130654-3203151998 o scrivici a info@mtbici.it